Profili Utente (User Profiles)

martedì 6 marzo 2007 alle 06:15 | Pubblicato su Installation and Configuration | 1 commento

Fino a Oracle 9i il metodo più semplice per “profilare” un utente, cioè per porre dei limiti sull’utilizzo delle risorse (cpu, disco, …) era definire dei profiles per cui si potevano definire dei limiti per alcune risorse, ad esempio per la cpu, per le letture logiche. Questa profilazione è ancora presente in 10g, ma nel manuale vi sono dedicate poche righe, probabilmente per dare spazio al Database Resource Manager, un sistema di gestione dell’allocazione delle risorse del database più sofisticato.

I profili utenti comunque esistono e funzionano ancora nella versione 10gR2 di Oracle. Si attivano settando il parametro di sistema (dinamico) RESOURCE_LIMIT a TRUE (per default è false). Interrogando la vista DBA_PROFILES si può vedere queli sono le risorse che si possono gestire in un profilo.

Ogni utente ha per default il profilo denominato “DEFAULT” che inizialmente non ha nessun limite. Un esempio di limitazione che si può applicare è il tempo di inattività di una sessione, denominato IDLE_TIME , se ad esempio lo settiamo a 120 Oracle in automatica sopprime una sessione che non abbia fatto nulla per più di due ore. Questo meccanismo torna utile nel caso di connessioni rimaste appese a causa di problemi di rete.

P.S. (26/10/2007)

Come descrivo nel mio ultimo post, c’è un inghippo di cui tenere conto, la sessione non viene “eliminata” del tutto, viene marcata come “SNIPED”.

P.P.S. (15/02/2007)

ebbene, se uno non è una macchina difficilmente può ricordarsi tutto. Oggi ho scoperto che solo i limiti sulle risorse  (resource parameters) vengono controllati solo se il parametro RESOURCE_LIMIT è true, mente  i limiti sulle password (password parameter)  sono sempre controllati e nel caso FAILED_LOGIN_ATTEMPTS il valore è 10, quindi è l’unico a non essere illimitato. Dopo aver trovato tale affermazione sul libro di Sam R. Alapati (vedi “la libreria Oracle“)  che comincio a considerare veramente utile, ho trovato conferma sulla documentazione Oracle, sul manuale SQL Reference.

1 commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. […] prima idea che mi suggerì un consulente Oracle fu quella di usere i “PROFILES“. Oggi ho avuto modo di verificare che tale idea non funziona. Il fatto è che Oracle, per […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: