Oracle e Standard SQL: Conclusioni

lunedì 4 giugno 2007 alle 04:17 | Pubblicato su Diario, Installation and Configuration, SQL | Lascia un commento

Credo che questo post, come indicato dal titolo, concluderà le mie considerazioni sugli standard ANSI/ISO SQL. Prima di tutto il caso del quarto livello di conformità di SQL92: Thomas Kyte ha risposto che il livello “transitional” è come la “Y” in inglese: a volte è considerata una vocale altre volte no. Quello che ho capito io, prima da una presentazione che ho trovato su internet, poi leggendo l’articolo 14 di questo documento ho capito che FIPS ha introdotto tale livello sullo standard SQL92 come livello temporaneo per aver un obbiettivo a breve termine raggiungibile da chi avesse voluto al tempo adeguarsi dallo standard precedente (SQL89, il livello “Entry” di SQL92 è tale livello più piccole aggiunte) al nuovo standard SQL92, valutando il tempo per il raggiungimento del livello “Intermediate” lungo. Quindi per me il giallo dei tre o quattro livelli è risolto.

SQL99 è stato il successore di SQL92, ha aggiunto il concetto “Object Oriented” ed altro, non vi è più traccia dei livelli, però sono comparse le parti:

  • SQL/Framework
  • SQL/Foundation
  • SQL/CLI
  • SQL/PSM
  • SQL/Bindings

Anche in SQL2003 pare persista la divisione in parti che però sono aumentate:

  • SQL/Framework
  • SQL/Foundation
  • SQL/CLI
  • SQL/PSM
  • SQL/MED
  • SQL/OLB
  • SQL/Schemata
  • SQL/JRT
  • SQL/XML

Ognuno di questi standar è composto da centinaia e centinaia di pagine, non so quante persone abbiano letto e conoscano abbastanza bene tali documenti, certo è che io non ce la posso fare, sono documenti piuttosto noiosi. Io penso che oltre a chi li ha scritti e pensati forse qualche responsabile all’interno delle case produttrici di sistemi RDBMS li avranno letti, poi sicuramente pochi altri.

Visto dalla mia attuale posizione, quella di DBA (Oracle) per un ISV vedo poco reddittizio studiare tali standard nei dettagli, è molto più utile studiare (e magari provare) ogni singola implementazione di RDBMS, come Oracle, MSSQLServer, DB2, MySQL ecc. e confrontarli direttamente, secondo me con questo approccio si risparmia tempo ed energie.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: