Wonderful! Diario di un week-end memorabile

lunedì 10 settembre 2007 alle 10:33 | Pubblicato su Diario | Lascia un commento

Il titolo di questo post è una delle esclamazioni degli ospiti del Castello del Nero mentre godevano dei servizi del centro benessere (ESPA).

Questo post, completamente fuori dai temi prevalenti di questo blog, è il frutto dell’entusiasmo che ancora mi pervade in conseguenza di un week-end passato in Toscana, nel cuore della zona del Chianti a metà strada tra Firenze e Siena: Tavarnelle Val di Pesa. Siccome non voglio mettere da parte le sensazioni e le emozioni che ho provato in questo fine settimana appena trascorso scrivo questo post. Ho appena finito di caricare alcune delle foto più significative su flickr.

Siamo partiti venerdì 07/09/2007 da Majano in direzione Tavarnelle Val di Pesa in quattro persone: io, mia moglie, mia cognata e mio cognato. Verso mezzogiorno siamo usciti dall’autostrada a Firenze Certosa, li ci siamo subito messi alla ricerca di un posto per pranzare, il destino (e le indicazioni stradali) ci hanno portato a Impruneta centro, dove abbiamo trovato un ristorantino con terrazzo panoramico dove abbiamo mangiato due bistecche di chianina alla fiorentina da circa un chilo e mezzo l’una bagnate con dell’ottimo Chianti della zona.

Finito il buon pranzetto ci siamo diretti verso San Gimignano su cui francamente ho poco da dire, un incredibile tuffo nel passato, fra cui si trova, per gli amanti delle bellezze naturali, un monumentale bagolaro.

Il Castello del Nero

Dopo la rapida gita a San Gimignano ci siamo diretti verso la destinazione del nostro viaggio, Tavarnelle Val Di Pesa località di per sé poco significativa se non fosse contornata da magnifici panorami, composti da colline ricoperte da uliveti, vigneti, boschi e ville signorili. Li abbiamo avuto il privilegio, non da tutti di soggiornare all’Hotel Castello del Nero. Un albergo mooolto lussuoso, destinato a pochi e ricavato da un antico castello. E’ bene che spieghi una cosa: io e mia moglie non potremmo mai permetterci un posto simile e non ci saremmo mai capitati se non fosse perchè mia moglie ha vinto un soggiorno per un week-end in tale posto. Si tratta di un posto frequentato quasi esclusivamente da Americani, Inglesi e Russi. Nella zona hanno comprato casa un sacco di persone benestanti di Inghilterra e Stati Uniti.

Qui abbiamo disfatto le valige, fatto una fantastica doccia e degustato le delizie preparate dallo Chef del ristorante dell’albergo, accompagnate da dell’ottimo vino e moltissima acqua (la chianina ed il chianti del pranzo si facevano ancora sentire).

Osteria di Passignano

Nel pacchetto era compresa una degustazione di vini all’Osteria di Passignano, sita vicino al nostro albergo in località Badia di Passignano. Qui abbiamo avuto il piacere di un visita guidata alle antiche cantine delle tenute Antinori con un simpaticissimo (e preparato) enologo che ci ha fatto assaggiare alcuni dei vini che in tali cantine sono posti a maturare. A seguire abbiamo pranzato nell’osteria, accompagnando le deliziose portate con del Badia di Passignano del 2003, del Tignanello del 2004, del Guado Al Tasso del 2004 ed un bianco notevole, di cui purtroppo ora non ricordo il nome (ma tutto è custodito negli appunti presi da mia moglie). All’uscita avremmo voluto far scorta dei deliziosi vini assaggiati, ma il costo medio di una bottiglia è decisamente alto per le mie tasche, per cui abbiamo soprasseduto.

Smaltita parzialmente la sbornia dovuto a quei 8/9 assaggi di vino all’Osteria siamo rientrati alla nostra residenza dove abbiamo goduto della fantastica piscina e successivamente del lussoso bagno. Quindi abbiamo cenato al ristorante del castello con delle delizie indescrivibili, accompagnate da una bottiglia di Vernaccia.

ESPA

Domenica mattina avevamo l’appuntamento per un massaggio al centro benessere dell’albergo, massaggio preceduto da un percorso “benessere” composto da: sauna, bagno turco, “doccia emozionale” e idromassaggio in una vasca spettacolare. Qui abbiamo compreso le esclamazioni di soddisfazione dei turisti americani che il giorno prima, mentre facevamo il bagno in piscina, udivamo provenire dalla vasca idromassaggio.

Usciti dal centro benessere era giunto il momento di preparare le valige e prepararsi al nostro ultimo pranzo al Castello cui è seguito il viaggio di ritorno in Friuli.

P.S. (11/09/2007)

Mi ero scordato una segnalazione: al ritorno abbiamo cercato un posto per acquistare un po’ d’olio e di vino, grazie alle indicazioni di un gentile barista a Impruneta siamo capitati alla Fattoria Inalbi, un magnifico posto dove è possibile dormire e mangiare, aperto da poco e sperduto in un uliveto poco fuori impruneta. Qui i prezzi sono molto più accessibile del Castello.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: