Oracle Enterprise Linux 5 e Xen, Parte IV: Oracle 11g

martedì 16 ottobre 2007 alle 16:11 | Pubblicato su Linux | Lascia un commento

Questo post esce postumo, nel senso che l’ho scritto un paio di settimane fa mentre facevo un’istallazione di test. L’installazione è andata avanti a rate, quindi si è protratta per qualche giorno, poi dopo averla completata mi sono scordato di questo post che era rimasto fra le bozze ed ecco quindi la pubblicazione postuma.

Finalmente con il ritorno del server di test ho ripreso a pieno ritmo i test con Oracle Enterprise Linux, Xen e mi accingo a installare Oracle 11g. I miei test si sono incentrati sulla possibilità di backup delle macchine virtuali e sul ridisegno dello schema di partizionamento dei dischi della macchina ospite (intesa come ospitante). Infatti il dedalo di partizioni create sui due dischi presenti sulla macchina era diventato ingestibile, quindi ho cercato di spostare quello che non potevo eliminare (cioè la macchina virtuale con installato Oracle Enterprise Linux 4 su cui c’è Oracle database 10.1.0.5) eliminato le partizioni su cui ho fatto le prove di copia della macchine virtuali e creato due grosse partizioni, una per disco, da dedicare a LVM2.

A rendere complicate le manovre sta il fatto che tutte le prove che ho fatto di macchine virtuali sono su partizioni e non su file. A tal proposito nei vari test ho ricavato tre numeri interessanti:

  1. copia tramite dd di una partizione da 10 GB da un disco all’altro (dd if=/dev/sda3 of=/dev/sdb3 bs=1024): 50 MB/s
  2. copia tramite dd di una partizione da 10 GB da un disco a un file sull’altro disco (dd if=/dev/sda3 of=/usr/backup bs=1024): 40 MB/s
  3. copia tramite dd di una partizione da 10 GB da un disco a un’altra partizione sullo stesso disco (dd if=/dev/sda3 of=/dev/sda4 bs=1024): 7.6 MB/s
  4. copia tramite dd di un file da 10GB da un disco su LVM2 ad un VG su un’altro disco fisico (dd if=file.dmp of=/dev/mapper/xxx): 12MB/s

I dati mi sembrano interessanti e rileggendoli noto che me ne manca uno, la copia di una file 10g da un filesystem su una partizione di un disco a un filesystem su una partizione dell’altro disco, senza LVM2.

Su una partizione da 10GB ho creato una macchina fully virtualized su cui ho messo Oracle Enterprise Linux4 su cui voglio mettere Oracle 11g. La scelta di una macchina fully virtualized è obbligata, in quanto ad oggi è pubblicamente disponibile solo la versione 32 bit di Oracle 11g e ho appurato che non riesco a creare con Xen una macchina para-virtualized con sistem a operativo a 32 bit su un server a 64 bit. La cosa mi pare anche sensata.

Purtroppo ben presto mi sono accorto che 10GB non sono sufficenti.Allora sono iniziate le manovre, da un Volume Group ho ritagliato un Logical Volume da 10 GB e volevo farlo vedere come disco alla macchina virtuale, però la cosa non funzionava, ho provato anche a partizionarlo con fdisk ma non credo gli sia piaciuto (forse mancava solo il file di device). Poi per fortunata ho trovato questo documento in cui si dice:

disk = [ ‘phy:/dev/wd0e,wd0d,w’ ]

does matter to Linux. It wants a Linux device name here (e.g. hda1). But the xen tools will look this
name up in the domain0’s /dev/ to get the device number. Fortunately, it’s possible to replace this
name with the device number in hex. Linux builds device numbers as: (major << 8 + minor). So, hda1 which
has major 3 and minor 1 on a Linux system will have device numer 0x301. To export a partition to a Linux
guest we can use:

disk = [ ‘phy:/dev/wd0e,0x301,w’ ]
root = “/dev/hda1 ro”

and it will appear as /dev/hda1 on the Linux system, and be used as root partition.

Purtroppo tempo fa ho letto qualcosa su UDEV ma non ho approfondito l’argomento. Però ne so abbastanza per capire che sulla macchina ospite non ci sono i file di device hda, hdb, hdc ecc. perchè UDEV non li crea e questo forse era il problema per cui le mie macchine virtuali non vedevano il volume group che avevo creato.

Alla fine, senza grosse difficoltà, seguendo attentamente le istruzioni del manuale ho completato l’istallazione di Oracle 11g Standard Edition. In questo periodo dedico il tempo libero allo studio per la certificazione OCA 10g, quindi questa installazione rimarrà li per un po’ fino a quando non avrò tempo di vedere se ci sono cose interessanti.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: